Ministero dell'Economia e delle Finanze

Lingue disponibili:

Contenuto della pagina

Emergenza COVID-19

La pandemia è stata un inconsueto quanto importante acceleratore, impattando soprattutto nell’ambito della sanità pubblica ed evidenziando l’importanza e la necessità di agire su alcuni elementi:

  • l’adozione di strumenti incentrati sulle più moderne tecnologie: l'utilizzo dell’l’AI & Advanced Analytics & i Big Data per le decisioni cliniche, la farmacovigilanza e la governance sanitaria, l’Internet of Things per l’acquisizione dei dati clinici, la Cybersecurity per la protezione e l’utilizzo dei dati personali;
  • il ricorso a processi semplificati e digitalizzati che, attraverso la diffusione allargata a tutti gli ambiti e processi, attivano tutto il potenziale della trasformazione digitale nel campo sanitario, eliminando lacune informative o “retaggi cartacei”;
  • Il posizionamento delle persone al centro: qualunque azione di cambiamento nella sanità, indipendentemente dal livello organizzativo o dal perimetro d'azione, deve sostenere modelli e processi realtime sempre più intensivi a livello informativo, in moda tale da generare veri e propri ecosistemi sanitari incentrati sulla persona, governati attraverso i dati (in particolare quelli clinici) e capaci di mettere a sistema tutte le risorse (professionali).

Il Sistema TS integrando tali presupposti, costituisce ancor di più, oggi, la struttura tecnologica di punta attraverso la quale è possibile gestire l'attuale emergenza epidemiologica.

Nell’ambito delle iniziative di contrasto dell’emergenza epidemiologica COVID-19, abbiamo sviluppato per il Sistema TS i seguenti servizi:

I servizi a supporto della campagna di vaccinazione nazionale

Nell’ambito della campagna di vaccinazione nazionale anti Covid-19 sono stati implementati diversi servizi a supporto delle Regioni e delle Province autonome, per consentire la vaccinazione degli assistiti del SSN nell'intero territorio nazionale e per garantire una corretta gestione delle prenotazioni.

I principali servizi riguardano:

  • l’acquisizione dei dati per la predisposizione e la messa a disposizione degli elenchi per le vaccinazioni alle Regioni. Inoltre, per gli individui per i quali non risulta comunicato il codice fiscale, il Sistema TS genera uno specifico codice al fine della somministrazione del vaccino e restituisce tale codice agli Enti perché provvedano a comunicarlo ai soggetti interessati;
  • l’interconnessione con i sistemi informativi vaccinali delle Regioni e delle Province autonome, al fine di rendere disponibili gli elenchi di rispettiva competenza;
  • l’acquisizione dall’Anagrafe dei Vaccini Nazionale (AVN) dei dati delle somministrazioni, per assicurare la corretta gestione del ciclo vaccinale;
  • l’acquisizione dall’AVN dei dati delle prenotazioni vaccinali, per assicurare l’unicità della prenotazione.

La Piattaforma nazionale DGC

La Piattaforma Nazionale Digital Green Certificate COVID-19 è il sistema informativo nazionale, interoperabile a livello nazionale ed europeo, istituito al fine di consentire l’emissione, il rilascio, la distribuzione o messa a disposizione  e la verifica di Certificazioni verdi Covid-19 (EU Digital COVID Certificate).

I professionisti del settore sanitario (Medici; Operatori ASL; Farmacie; Strutture sanitarie accreditate o autorizzate; Anagrafe Vaccinale Nazionale e le Ambasciate) comunicano con il Sistema TS fornendo informazioni degli assistiti in merito:

  • ai tamponi rapidi e/o molecolari effettuati;
  • ai tempi di guarigione;
  • alle vaccinazioni;
  • al recupero dei green pass (DGC).

Il Sistema TS acquisisce i dati e tramite interoperabilità li fornisce alla Piattaforma Nazionale DGC. La Piattaforma successivamente genera, distribuisce e verifica i green pass.

Per quanto riguarda la verifica, con il DPCM del 12 ottobre 2021, sono state introdotte ulteriori modalità per il controllo quotidiano e automatizzato circa il possesso della Certificazione verde COVID-19 relativamente al personale in servizio sia in ambito pubblico che privato.

Le nuove modalità, oltre all’APP “Verifica C19”, consistono:

  1. nell’utilizzo di un pacchetto di sviluppo per applicazioni (Kit-SDK), rilasciato dal Ministero della Salute con licenza open source, che consente di integrare nei sistemi di controllo degli accessi, inclusi quelli di rilevazione delle presenze, le funzionalità di verifica della Certificazione verde COVID-19, mediante la lettura del QR code;
  2. in una interazione, in modalità asincrona, tra la Piattaforma NoiPA, realizzata dal Ministero dell'Economia e delle Finanze per la gestione del personale delle pubbliche amministrazioni, e la PN-DGC per la verifica del possesso delle Certificazioni verdi COVID-19 in corso di validità da parte dei dipendenti pubblici degli enti aderenti a NoiPA;
  3. in una interazione, in modalità asincrona, tra il Portale istituzionale INPS e la Piattaforma Nazionale-DGC, per la verifica del possesso delle Certificazioni verdi COVID-19 in corso di validità da parte dei dipendenti dei datori di lavoro, con più di 50 dipendenti, sia privati che pubblici non aderenti a NoiPA;
  4. in una interoperabilità applicativa, in modalità asincrona, tra i sistemi informativi di gestione del personale delle amministrazioni pubbliche con almeno 1.000 dipendenti, anche con uffici di servizio dislocati in più sedi fisiche, e la Piattaforma Nazionale-DGC, per la verifica del possesso delle Certificazioni verdi COVID-19 in corso di validità da parte dei propri dipendenti.

Certificazione verde COVID-19

Nell’ambito del Sistema Tessera Sanitaria è stato realizzato il sistema nazionale che permette il rilascio della Certificazione verde COVID-19.

La Certificazione verde COVID-19 rende più semplice l'accesso a eventi e strutture in Italia, e dal 1 luglio 2021 facilita anche gli spostamenti in Europa.

Abbiamo progettato e realizzato la piattaforma nazionale in grado di garantire:

  • l’interconnessione con gli operatori sanitari italiani per acquisire i dati per l’emissione della certificazione verde COVID-19;
  • il colloquio con i sistemi di verifica degli altri stati dell’Unione Europea per il riconoscimento della validità della Certificazione verde COVID-19 in tutta l'UE;
  • il colloquio con il sito e le app che permettono ai cittadini di scaricare la Certificazione verde COVID-19;
  • la nuova funzionalità dell’app Immuni per recuperare e conservare la certificazione verde COVID-19;
  • per i Verificatori, le operazioni di verifica, tramite apposita app, che consentono dii attestare la validità della certificazione presentata.

A fronte dell’avvenuta vaccinazione, oppure dopo un test con esito negativo, oppure a seguito della guarigione da COVID-19, la piattaforma nazionale sarà in grado di emettere la Certificazione verde COVID-19 automaticamente in formato digitale e stampabile.

Sarà possibile richiederla per partecipare a eventi pubblici, accedere a residenze sanitarie assistenziali o altre strutture, e per spostamenti in entrata e in uscita dai territori classificati in "zona rossa" o "zona arancione".

A Certificazione sarà disponibile, si riceverà un avviso e sarà possibile acquisirla in modo autonomo tramite diversi canali (sul sito della Piattaforma nazionale, Fascicolo sanitario elettronico, App Immuni).

Per maggiori informazioni o per effettuare il download della Certificazione verde COVID-19, entra sul sito realizzato www.dgc.gov.it

App VerificaC19

Realizzata grazie al Ministero della salute, Ministero dell’economia e delle finanze e del Ministro per l’innovazione tecnologica e la transizione digitale, in collaborazione con la Struttura Commissariale per l'emergenza COVID-19, con il supporto tecnologico di Sogei, l’App VerificaC19 costituisce lo strumento per verificare – tramite dispositivo mobile – sia l’autenticità della certificazione verde sia che l'intestatario della stessa abbia i requisiti necessari.

Totalmente gratuita è scaricabile sui dispositivi mobili:

  • dall’Apple Store;
  • dal Google Play Store; 
  • dalla Huawei AppGallery.

La verifica delle certificazioni può avvenire anche in modalità offline.

La verifica è in capo ai titolari o i gestori di servizi e attività per cui è previsto l’accesso con obbligo di Certificazione verde COVID-19.

L’App VerificaC19 può essere utilizzata da tutti in modo semplice attraverso lo smartphone per verificare la validità della Certificazione verde COVID-19 richiesta in Italia per partecipare alle feste per cerimonie civili e religiose, accedere a residenze sanitarie assistenziali o altre strutture, spostarsi in entrata e in uscita da territori classificati in "zona rossa" o "zona arancione".

Dal 6 agosto è necessaria, inoltre, per poter accedere ai seguenti servizi e attività:

  • ristorazione al tavolo al chiuso;
  • piscine, palestre e centri benessere al chiuso;
  • spettacoli, eventi e competizioni sportive:
  • musei, istituti e luoghi di cultura;
  • fiere e sagre, convegni e congressi;
  • centri termali, parchi tematici e di divertimento;
  • centri culturali e ricreativi;
  • sale da gioco, casinò;
  • per partecipare a concorsi pubblici.

I verificatori devono limitarsi ad inquadrare il QR Code della Certificazione verde COVID-19, che si può esibire in formato cartaceo o digitale.

L’App riduce al massimo il numero di dati visualizzabili dall’operatore per minimizzare le informazioni trattate. A tutela della privacy dei cittadini, i dati personali del titolare della certificazione non vengono memorizzati dall’App sul dispositivo del verificatore.

Dal 6 dicembre è stata rilasciata la nuova versione di VerificaC19 su App Store, Play Store e AppGallery che consente l'ulteriore controllo della validità della cosiddetta certificazione verde “rafforzata" (il c.d. Super Green Pass), secondo quanto stabilito dal Governo in materia di prevenzione e contrasto alla diffusione del virus Covid19, che si va ad affiancare a quello già attivo.

La nuova versione della App permette ai soggetti controllori di scegliere, in relazione alla specifica necessità, quale Green Pass verificare: quello rafforzato oppure quello base, in possesso di chi ha effettuato solamente un tampone con esito negativo; inoltre permette l’accesso a spettacoli, eventi sportivi, ristorazione al chiuso, feste e discoteche, cerimonie pubbliche, solo quei cittadini in possesso del Green Pass "rafforzato", cioè di un Green Pass ottenuto con avvenuta vaccinazione o guarigione successiva al contagio.

Piattaforma per la verifica della Certificazione verde Covid-19 nelle scuole

Con il decreto n° 111 del 6 agosto 2021 il Governo ha sancito l'obbligo del green pass per il personale della scuola e per i trasporti a lunga percorrenza.

Attraverso la collaborazione tra Ministero della Salute (titolare della piattaforma) e il Ministero dell'Istruzione, Sogei ha realizzato la piattaforma nazionale delle certificazioni verdi Covid-19 che permette la verifica circa il possesso del green pass da parte di tutto il personale scolastico in servizio durante la giornata nel pieno rispetto della privacy

In dettaglio:

ogni mattina, il Dirigente scolastico o un suo delegato effettua l'accesso sul sistema informativo del Ministero dell'Istruzione, che già utilizza quotidianamente per altre operazioni, attraverso le medesime credenziali già in suo possesso.

La nuova funzionalità implementata permette la verifica del possesso del green pass da parte di tutto il personale in servizio durante la giornata.

Si potrà scegliere di effettuare un controllo:

  • puntuale nominativo;
  • parziale a gruppi;
  • massivo.

Con un semplice click la piattaforma nazionale di controllo restituirà l'informazione relativa al green pass valido o meno per ogni singolo dipendente. 

Partendo da tale screening, i Dirigenti scolastici potranno effettuare gli approfondimenti necessari per i casi relativi ai soggetti segnalati, presumibilmente privi di certificato vaccinale, ovvero in possesso di una certificazione scaduta. In nessun caso i risultati dell'interrogazione eseguita possono essere salvati. 

Gli stessi Dirigenti scolastici sono sottoposti a verifica, attraverso lo stesso procedimento operativo, da parte dei Direttori degli Uffici scolastici regionali.

NoiPA: integrazione controllo GreenPass e obbligo vaccinale

Sulla base del DPCM del 17 dicembre 2021 (Modifiche al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 17 giugno 2021 in ordine alle disposizioni attuative del decreto-legge 26 novembre 2021, n. 172), sono state messe a disposizione degli Enti gestiti attraverso il portale NoiPA, le nuove funzionalità di Verifica di Obbligo Vaccinale  che, aggiungendosi a quelle per la Verifica Green Pass già disponibili da ottobre per tutti gli enti gestiti, consentono agli operatori abilitati la verifica puntuale delle informazioni relative al rispetto dell'obbligo e le eventuali variazioni avvenute nelle 24 ore precedenti.

Tra i vari Enti interessati, la Polizia di Stato è stata la prima ad attivare il servizio.

App IMMUNI

Immuni è la piattaforma nazionale di contact tracing gestita per conto del Commissario Straordinario per l'attuazione e il coordinamento delle misure di contenimento e contrasto dell’emergenza epidemiologica Covid-19.

In data 16 maggio 2020 è stata sottoscritta la Convenzione per la gestione del Sistema Nazionale di Contact Tracing Digitale “Immuni” tra:

  • Sogei;
  • il Commissario Straordinario;
  • il Dipartimento per la trasformazione digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri;
  • il Ministero della Salute.

Nell’ambito di tale Convenzione, Sogei si è impegnata, pro bono, a mettere a disposizione, configurare, gestire, monitorare, condurre e manutenere in sicurezza il sito internet dell’applicazione di notifica di esposizione “Immuni”.

Gli step principali dell’iniziativa Immuni sono stati:

  • il rilascio negli store il 1/06/2020;
  • l’avvio della sperimentazione in 4 regioni pilota (Abruzzo, Liguria, Marche, Puglia) l’08/06/2020;
  • l’estensione su tutto il territorio nazionale il 15/06/2020.

Le attività hanno riguardato in particolare la presa in carico delle varie versioni dell’app (IOS, Android e Huawei) selezionate dal Ministero e il supporto relativo ai back-end e all’interoperabilità europea.

Dal 19 ottobre infatti, la soluzione coopera con le altre app europee di contact tracing, basate su framework GAEN, tramite il gateway europeo, cosiddetto EFGS.

L’app Immuni ha una doppia valenza, quella di contact tracing e quella di strumento di aiuto nell’indagine epidemiologica per il Ministero della Salute. Immuni ha rappresentato una forte innovazione dal punto di vista metodologico, in termini di diffusione e sperimentazione di nuove metodologie di condivisione e collaboration, codice open source e piattaforme messe a disposizione da Sogei per la comunicazione tra gli stakeholder, dal punto di vista tecnologico, quale la scelta per l’app del modello decentralizzato che segue il protocollo DP-3T (privacy preserving).

Sito web per il rilascio della Certificazione verde COVID-19

Abbiamo sviluppato la piattaforma (www.dgc.gov.it) per il rilascio della Certificazione verde COVID-19 a tutti i cittadini.

Una implementazione frutto della collaborazione tra la nostra Azienda e il Ministero della Salute, il Ministero dell'Economia e delle Finanze e il Ministro per l'innovazione tecnologica e la transizione digitale.

Funzionalità di supporto per i Test sierologici

Su disposizione del Commissario straordinario all’emergenza COVID-19, il Sistema TS mette a disposizione le funzionalità di supporto alla campagna di screening sierologico dedicata al personale scolastico;

Funzionalità di supporto per i Tamponi antigenici

Il Sistema TS mette a disposizione dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta le funzionalità per la registrazione dell’avvenuta somministrazione dei tamponi antigenici rapidi agli assistiti.