Contenuto della pagina

Scontrino elettronico

Cos'è

Lo scontrino elettronico è l'obbligo di trasmissione telematica e memorizzazione dei corrispettivi previsto dalla normativa, per i titolari di partita IVA che esercitano attività di commercio al dettaglio. L'adempimento è stato suddiviso in due tempi:

  • dal 1 luglio 2019 è iniziata la sostituzione del classico scontrino e della ricevuta fiscale rilasciati a fronte dell'acquisto di beni e servizi, per gli operatori IVA con volume d'affari complessivo superiore a 400.000 euro (nell'anno di imposta 2018);
  • dal 1 gennaio 2020, per tutti gli altri soggetti.

Scontrini e ricevute sono sostituiti da un documento commerciale, che può essere emesso esclusivamente attraverso l'utilizzo di un registratore di cassa telematico o tramite una procedura web messa gratuitamente a disposizione dall'Agenzia delle Entrate accessibile dall'area "Fatture e corrispettivi: apre una nuova finestra".

Tra i soggetti interessati: commercianti, artigiani, alberghi, ristoranti ecc. 

A tale obbligo fanno eccezione tutte le operazioni commerciali per le quali, già in precedenza, era previsto l'esonero dal rilascio dello scontrino o ricevuta (corse taxi, acquisto giornali, corse di autobus, acquisto di tabacchi, ecc).

Il consumatore non riceve più uno scontrino, ma un documento commerciale cartaceo valido per:

  • ottenere la successiva deduzione dei costi sostenuti e la deduzione e detrazione degli oneri rilevanti ai fini Irpef (solo se il documento riporta il codice fiscale/partita iva del cliente);
  • certificare l'avvenuto acquisto;
  • poter esercitare i diritti legati alla garanzia del bene, in caso di vizio della cosa venduta;
  • l'emissione della fattura differita (qualora questa venga rilasciata dopo la consegna del bene).

Cosa facciamo

Abbiamo sviluppato e curiamo la conduzione tecnica del Sistema dei Corrispettivi, gestito dall'Agenzia delle Entrate, per svolgere le seguenti funzioni:

  • ricevere i file dei corrispettivi, a patto che questi rispettino il formato richiesto;
  • effettuare i controlli necessari sui file ricevuti;
  • rilasciare un esito all'esercente.

Il sistema è costituito da tre diversi flussi di lavoro:

  • trasmissione dei corrispettivi giornalieri mediante appositi strumenti tecnologici;
  • acquisizione del documento commerciale con funzionalità web dedicata;
  • trasmissione per esercenti non in possesso di strumenti tecnologici.

Il primo è utilizzato dagli esercenti che sono in possesso di strumenti tecnologici definiti "Registratori Telematici", costituiti da componenti hardware e software atti a registrare, memorizzare in memorie permanenti e inalterabili, elaborare, sigillare elettronicamente e trasmettere telematicamente i dati fiscali introdotti attraverso dispositivi di input. Gli aspetti tecnici di questo flusso di lavoro sono disponibili sul sito dell'Agenzia delle entrate nella sezione dedicata alle  specifiche tecniche: apre una nuova finestra.

Il secondo permette all'esercente di acquisire la singola ricevuta fiscale, rilasciando un documento al cliente ed inviando i dati contabili ai fini della trasmissione telematica dei corrispettivi giornalieri.

Il terzo è dedicato agli operatori che devono adempiere agli obblighi di legge ma non si sono ancora dotati di appositi strumenti tecnologici. Il Sistema dei Corrispettivi prevede un ambiente per la compitazione, una funzione di sigillo del file XML da trasmettere e una funzione di invio.
 
A ciascuna di queste modalità corrisponde anche una funzione di interrogazione web degli invii effettuati per monitorare i flussi di trasmissione effettuati, ed una funzione di consultazione dei dati contabili presenti nelle sole trasmissioni correttamente accolte dal sistema.

Gli utenti che rientrano in questa casistica possono utilizzare anche i canali di trasmissione e le regole del flusso di comunicazione dei dati fattura, previsto dal sistema di fatturazione elettronica.

L'architettura applicativa del Sistema è costituita da un insieme di servizi, fruibili tramite web o tramite sistemi esterni, che interagiscono con il sistema dell'Anagrafe Tributaria e con la Certification Authority per il rilascio e la gestione dei certificati digitali.

Questo permette la gestione di parallelismi regolabili in tempo reale, oltre ad una notevole flessibilità e scalabilità per poter gestire l'aumento dei carichi di lavoro attraverso l'utilizzo di componenti replicabili. 

Il sistema è disponibile 24 ore al giorno per 365 giorni l'anno e la peculiare architettura ne consente la manutenzione senza necessità di interruzioni del servizio.

A supporto degli utenti nel portale  Fatture e Corrispettivi: apre una nuova finestra è presente un portale di assistenza.

L'esercente in possesso di strumenti tecnologici adatti alla trasmissione dei corrispettivi giornalieri dispone dei seguenti servizi erogati dal Sistema dei Corrispettivi:

  • Accreditamento utente: si tratta di una funzionalità presente nell'area riservata del portale Fatture e Corrispettivi che consente a ciascun soggetto IVA di registrarsi ai Sistema dei Corrispettivi;
  • Censimento dispositivo: è un servizio utilizzabile esclusivamente dallo strumento tecnologico che deve essere registrato a sistema. La funzionalità consente di inviare al sistema dei corrispettivi una richiesta di certificato "dispositivo" corrispondente alla propria matricola ed ottenere in risposta il certificato stesso. A tale scopo il produttore del dispositivo stesso deve aver configurato una richiesta di certificato in formato standard PKCS#10 contenente la matricola RT e firmata con il proprio certificato "produttore";
  • Attivazione dispositivo: è un servizio utilizzabile esclusivamente dallo strumento tecnologico, precedentemente censito, al fine di comunicare la partita iva del soggetto IVA a cui verranno imputati i corrispettivi da questo trasmessi. E' importante che l'esercente verifichi, accedendo al portale Fatture e Corrispettivi, la corretta attivazione prima di iniziare a trasmettere i corrispettivi;
  • Fiscalizzazione dispositivo: si tratta di una funzionalità presente nell'area riservata del portale Fatture e Corrispettivi che consente a ciascun soggetto IVA di scaricare il QRCODE relativo al dispositivo, che va apposto in apposito alloggiamento del Registratore Telematico, in luogo visibile ai clienti. Tale funzionalità si raggiunge ricercando il dispositivo ed accedendo alle sue informazioni di dettaglio;
  • Trasmissione dei corrispettivi giornalieri: è un servizio utilizzabile esclusivamente dallo strumento tecnologico per la trasmissione dei dati dei corrispettivi giornalieri, mediante opportuno file XML firmato con il certificato "dispositivo". La produzione dell'XML è a carico dei produttori dei Registratori Telematici, i quali si devono attenere alle specifiche tecniche pubblicate sul sito dell'Agenzia delle entrate;
  • Variazione dello stato del dispositivo: si tratta di una funzionalità presente nell'area riservata del portale ovvero di un servizio utilizzabile direttamente dallo strumento tecnologico per aggiornare tempestivamente i dati ogni volta che si verifichi un evento che ha impatto sulla trasmissione dei corrispettivi;
  • Ripristino del dispositivo: si tratta di una funzionalità presente nell'area riservata del portale per riportare il dispositivo nella condizione iniziale, abilitando la possibilità ad effettuare una nuova richiesta di certificato;
  • Verifica periodica ed interventi tecnici: è un servizio utilizzabile esclusivamente dallo strumento tecnologico per comunicare, insieme ai corrispettivi giornalieri, gli interventi tecnici e le verificazioni periodiche effettuate sul dispositivo;
  • Procedure di emergenza: Nel portale web Fatture e Corrispettivi sono disponibili funzionalità che consentono di gestire alcune situazioni di emergenza nell'utilizzo dei Registratori Telematici per la memorizzazione e trasmissione dei corrispettivi, relativamente alle seguenti situazioni:

    • assenza di rete internet e/o problemi di connettività del dispositivo, in tale caso sarà possibile effettuare l'upload del file predisposto, sigillato ed estratto da RT;
    • dispositivo fuori servizio, in tale caso sarà possibile imputare manualmente i dati dei corrispettivi che non è stato possibile memorizzare e trasmettere a causa del guasto dell'RT. Per trasmettere il dato è necessario che la matricola del dispositivo sia stata tempestivamente messa nello stato di "fuori servizio";
    • recupero di alcune situazioni di scarto della trasmissione dei corrispettivi giornalieri;

  • Interrogazione della trasmissione: si tratta di una funzionalità di supporto all'utente, che può verificare le trasmissioni effettuate al fine di verificare l'esito della trasmissione ed il contenuto contabile delle singole trasmissioni.

L'esercente che ha l'esigenza di trattare il singolo documento commerciale per rilasciare una ricevuta al cliente e comunicare i dati contabili al sistema dei corrispettivi dispone dei seguenti servizi erogati dal Sistema dei Corrispettivi:

  • Genera il tuo documento: si tratta di una funzionalità presente nell'area riservata del portale Fatture e Corrispettivi che consente, mediante un wizard, di acquisire gli elementi contabili del generico documento commerciale con corrispondente quantità e descrizione del prodotto;
  • Riprendi ultimo documento confermato: si tratta di una funzionalità di supporto per l'acquisizione. Richiama gli elementi inseriti in relazione all'ultimo documento commerciale acquisito per agevolare la compilazione;
  • Rubrica prodotti e servizi: si tratta di una funzionalità di supporto all'utente, che permette di predisporre una rubrica personalizzata da utilizzare nella fase di generazione del documento commerciale;
  • Ricerca documento commerciale: si tratta di una funzionalità di visualizzazione dei documenti commerciali che l'esercente ha acquisito nel tempo.

L'esercente che ha l'esigenza di trasmettere i corrispettivi giornalieri ma non è in possesso di uno strumento tecnologico in grado di ottemperare a questa norma di legge può utilizzare questa linea operativa disponibile presente nell'area riservata del portale Fatture e Corrispettivi. In tale sezione del Sistema dei Corrispettivi sono erogati i seguenti servizi:

  1. Genera il tuo documento: si tratta di una funzionalità che consente, mediante un wizard, di predisporre il file XML aderente alle specifiche tecniche finalizzate alla trasmissione dei corrispettivi giornalieri;
  2. Riprendi ultimo documento confermato: si tratta di una funzionalità di supporto per l'acquisizione. Richiama l'ultimo file prodotto per agevolare la compilazione utente;
  3. Importa da file: si tratta di un upload di un file prodotto esternamente a sistema, che si vuole trasmettere con le funzionalità di trasmissione del portale Fatture e Corrispettivi;
  4. Sigilla il tuo file corrispettivi giornalieri: si tratta di una funzionalità di supporto all'utente, che deve trasmette file sigillati;
  5. Controlla il tuo file corrispettivi giornalieri: si tratta di una funzionalità di supporto all'utente, che può verificare la correttezza formale del file che vuole trasmettere;
  6. Trasmissione del file: si tratta di un upload del file XML che vuole essere trasmesso, indipendentemente dalla modalità di produzione utilizzata purché rispetti i vincoli tecnici previsti dal sistema;
  7. Annullamento della trasmissione: si tratta di una funzionalità di supporto all'utente, che può segnalare come non valida una intera trasmissione precedentemente accolta dal sistema;
  8. Interrogazione della trasmissione: si tratta di una funzionalità di supporto all'utente, che può verificare le trasmissioni effettuate al fine di verificare l'esito della trasmissione ed il contenuto contabile delle singole trasmissioni.

Normativa

L'art. 2 del D.Lgs. del 5 agosto 2015 n. 127 ha introdotto in Italia la memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi - in via opzionale per i soggetti passivi IVA che effettuano commercio al minuto e le altre attività assimilate (cd. esercenti) ed in via obbligatoria per coloro che effettuano cessioni di beni e prestazioni di servizi tramite distributori automatici (cd. gestori).

La legge 27 dicembre 2017, n. 205, prima, e il decreto fiscale (Decreto legge 23 ottobre 2018 n. 119, convertito con modificazioni nella Legge 17 dicembre 2018, n. 136) e la legge di bilancio (Legge 30 dicembre 2018 n. 145), hanno apportato a tale adempimento rilevanti modifiche.

In particolare, la memorizzazione elettronica e della trasmissione telematica dei corrispettivi è divenuta obbligatoria:

  • dal 1° luglio 2018, con riferimento alle cessioni di benzina o di gasolio destinati ad essere utilizzati come carburanti per motori (art. 1, comma 909, della Legge 27 dicembre 2017, n. 205 che ha introdotto il comma 1 bis dell'art. 2 del Decreto Legislativo n. 127/2015);
  • dal 1° luglio 2019, per i soggetti passivi con un volume d'affari superiore ad euro 400.000 (art. 17 del Decreto legge 23 ottobre 2018, n. 119); 
  • dal 1° gennaio 2020, per tutti gli altri soggetti che effettuano le operazioni di cui all'articolo 22 del D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633 (art. 2, comma 1, del D. Lgs. n. 127/2015 così come modificato dall'art. 17 del Decreto legge 23 ottobre 2018, n. 119).

Per il periodo d'imposta 2019 restano valide le opzioni per la memorizzazione e la trasmissione dei dati dei corrispettivi esercitate entro il 31.12.2018.

Il Decreto legge 23 ottobre 2018 n. 119 prevede alcune deroghe all'obbligatorietà della memorizzazione e trasmissione dei corrispettivi:

  • in base alla tipologia di attività esercitata, da individuare con  decreto del Ministro dell'economia e delle finanze (art. 2, comma 1);
  • in relazione alle zone geografiche ove è ubicata l'attività, da individuare con decreto MEF, di concerto con il MISE (art. 2, comma 6 ter)
  • i soggetti tenuti all'invio dei dati al Sistema tessera sanitaria possono adempiere all'obbligo mediante la memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica dei dati, relativi a tutti i corrispettivi giornalieri, al Sistema tessera sanitaria.