Contenuto della pagina

Fatturazione elettronica

Cos'è

La fatturazione elettronica è un documento in formato digitale la cui autenticità e integrità è garantita dalla firma elettronica e dalla trasmissione tramite uno specifico Sistema di Interscambio, e rappresenta uno dei progetti chiave della Agenda Digitale.

Diventata operativa dal 31 marzo 2015, svolge un ruolo fondamentale nel processo di digitalizzazione del Paese: tutte le Pubbliche Amministrazioni hanno infatti l’obbligo di emettere, trasmettere, gestire e conservare le fatture esclusivamente in formato elettronico.

Con il Decreto Legislativo 127 del 2015, le possibilità di utilizzo del Sistema di Interscambio sono state ampliate anche allo scambio di fatture tra privati a partire dal 1 gennaio 2017.

Cosa facciamo

Abbiamo sviluppato e curato la conduzione tecnica del Sistema di Interscambio (SdI), gestito dall'Agenzia entrate che costituisce il principale componente tecnologico del processo di fatturazione. Si colloca infatti nel panorama progettuale europeo che vede gli Stati membri impegnati nella realizzazione di una piattaforma di public-procurement volta ad agevolare gli scambi economici all'interno dell'Unione.

Attivo 24 ore su 24 tutti i giorni dell’anno, il sistema interagisce con il mondo degli operatori economici e delle Pubbliche Amministrazioni tramite diversi canali di comunicazione. Si configura, quindi, come un sistema “Multiservizi”, che si adatta sia alle esigenze dei soggetti che emettono un numero limitato di fatture, sia a quelle delle “utilities company” che invece ne emettono in modalità massiva.

Il Sistema di Interscambio svolge tre importanti funzioni:

  • riceve i file delle fatture a patto che questi rispettino requisiti e le caratteristiche determinate;
  • effettua i controlli necessari sui file ricevuti;
  • inoltra le fatture ai destinatari.

Con la Legge finanziaria 2008 (L. 244/2007), è stato infatti sancito l'obbligo per i fornitori delle Amministrazioni dello Stato di inviare le fatture esclusivamente in formato elettronico attraverso il Sistema di interscambio.

Le informazioni relative alla fatturazione vengono recepite dal formato unico "FatturaPA: apre una nuova finestra" che, allo stesso tempo, permette di veicolare le informazioni logistico-gestionali necessarie per instaurare un dialogo diretto tra i sistemi informativi.

Le fatture, trasmesse nelle diverse modalità previste (PEC - Posta Elettronica Certificata o canale FTP - File Transfer Protocol o WS - Web Service), vengono successivamente  inviate al Sistema di Controllo di Gestione SICOGE della Ragioneria Generale dello Stato (RGS).

Il Sistema di Interscambio si integra con le piattaforme informatiche preposte al controllo della spesa, in particolare con la banca dati delle amministrazioni pubbliche, e con i sistemi gestionali delle Agenzie fiscali, determinando le condizioni tecniche per una completa automazione del ciclo passivo e agevolando le operazioni di controllo.

Non solo: l’architettura applicativa del Sistema di Interscambio è costituita da un orchestratore di processi che possono essere attivati con parallelismi regolabili in tempo reale. Grazie al ricorso in maniera diffusa al “web-service”, è infatti possibile usufruire di una notevole flessibilità e scalabilità nella gestione dell’aumento dei carichi di lavoro attraverso l’utilizzo di componenti replicabili e in grado di lavorare in maniera parallela. 

Di seguito un elenco dei servizi erogati dal sistema di Fatturazione elettronica:

  • Registrazione soggetti IVA: si tratta di una funzionalità presente nell'area riservata del portale Fatture e Corrispettivi che consente a ciascun soggetto IVA di indicare la modalità con la quale desidera ricevere le Fatture elettroniche per le quali risulta cessionario/committente. La funzionalità consente di indicare il codice destinatario della fattura o la casella PEC sui quali si desidera vengano consegnate le fatture.
  • Generazione di un codice a barre bidimensionale (QR-Code): contenente le informazioni anagrafiche IVA del cessionario/committente, aggiornate all'ultima variazione presente in Anagrafe Tributaria, e del relativo "indirizzo telematico" del destinatario (Codice Destinatario o casella di PEC) comunicato dal cessionario/committente mediante il servizio di "Registrazione soggetti IVA". Il QR-Code è generabile accedendo sia dal "Cassetto Fiscale", sezione "Dati Anagrafici", sia dall'area riservata del portale "Fatture e Corrispettivi"
  • Trasmissione e ricezione delle Fatture elettroniche effettuabile attraverso diverse modalita':
    1. un sistema di posta elettronica certificata, avvalendosi di un gestore tra quelli inclusi nell'apposito elenco pubblico gestito dall'AgID;
    2. un sistema di cooperazione applicativa, su rete Internet, con servizio esposto tramite modello "web service" fruibile attraverso protocollo HTTPS ("servizio SdICoop"), richiamabile da un sistema informatico o da un'applicazione;
    3. un sistema di trasmissione dati tra terminali remoti basato su protocollo FTP ("servizio SdIFtp") che consente la trasmissione dei file, preventivamente crittografati, attraverso protocolli di interconnessione e canali trasmissivi, anche eventualmente già in uso nei rapporti con l'Amministrazione finanziaria, seppure per altre finalita', all'interno di circuiti chiusi che identificano in modo certo i partecipanti assicurando la qualificazione del canale;
    4. un sistema di trasmissione fruibile mediante la specifica funzionalita' dell'area riservata del portale Fatture e Corrispettivi o relativa APP. Si tratta di una funzionalita' di "upload" dei file con trasmissione telematica via Internet, con protocollo HTTPS e canale cifrato.
  • Attraverso le stesse modalità di trasmissione, ad eccezione di quella via portale Fatture e Corrispettivi o APP, il SdI invia la Fattura elettronica al destinatario. In ogni caso la Fattura elettronica viene messa a disposizione nell'area riservata del portale Fatture e Corrispettivi del cessionario/committente e del cedente/prestatore. Si sottolinea che questa opzione rappresenta una modifica radicale del sistema di consegna della Fattura elettronica tra privati in quanto rende facoltativo per il fornitore individuare l'indirizzo telematico del cliente, contrariamente a quanto previsto per la fatturazione verso la PA dove è necessario individuare il codice IPA (Indice della Pubblica Amministrazione).

  • Archiviazione delle Fatture elettroniche su un sistema documentale delle fatture elaborate e non scartate dal sistema di accoglienza del SdI con attribuzione di un identificativo.
  • Consultazione delle Fatture elettroniche archiviate nel sistema documentale dall'area "Consultazione dati rilevanti ai fini IVA" del Portale Fatture e Corrispettivi. La funzionalita' prevede anche la possibilità di aggiornare lo stato di "recapito" delle fatture che vengano consultate dal soggetto destinatario sul portale Fatture e Corrispettivi, qualora non sia stato effettuato il loro recapito mediante i canali previsti.
  • Conservazione elettronica gratuita di tutte le fatture emesse e ricevute (anche non firmate) tramite SdI, utilizzabile previa sottoscrizione online da parte del contribuente di un nuovo accordo di servizio a seguito del quale le Fatture elettroniche recapitate tramite SdI verranno automaticamente archiviate in conservazione. Tale servizio e' valido sia ai fini fiscali che civilistici e penali.
  • Accordo di servizio online adeguamento delle funzionalita' al fine di consentire la sottoscrizione di un nuovo accordo per l'adesione al servizio di conservazione all'interno del portale Fatture e Corrispettivi.
  • Software "stand alone" per la predisposizione della Fattura elettronica e la generazione del file xml che potra' poi essere trasmesso attraverso uno dei canali di trasmissione previsti.
  • APP "Mobile" (versioni Android e IOS) per la generazione e la trasmissione delle fatture, con la funzionalita' di lettura QR Code e la compilazione in automatico dei dati anagrafici del cessionario/committente. Inoltre e' possibile accedere al servizio gratuito di conservazione utilizzando le funzionalita' disponibili sul Portale Fatture e Corrispettivi.

 


Vuoi saperne di più?

Leggi gli articoli pubblicati su alcune riviste: