Contenuto della pagina

Progetto “KEEPCALM”, Sogei vincitore del bando 1/2021 di Cyber 4.0

Il progetto “KEEPCALM - Kernel Engines Enable (to) Prevent Cyber Attacks (with) Learning Machines” presentato da Sogei, insieme a Luiss, ISC (Information Sharing Company) e Associazione Cyber 4.0, in risposta al bando 1/2021 del Competence Center Cyber 4.0, è risultato vincitore e ammesso al finanziamento. Il Cybersecurity Competence Center opera per sviluppare la competitività del sistema Paese offrendo a Imprese e Pubblica Amministrazione servizi di orientamento e formazione e finanziando progetti di ricerca e innovazione per innalzare il livello di protezione dal rischio di attacchi cyber a sistemi, processi e asset strategici, aziendali e nazionali.

Il bando dello scorso aprile è stato indetto per promuovere innovativi progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale in ambito cybersecurity, con particolare attenzione alle PMI, favorendo il trasferimento di soluzioni tecnologiche e l’innovazione nei processi produttivi e/o nei prodotti e/o nei modelli di business derivanti dallo sviluppo e le ricadute sul territorio in termini di impatto sociale, economico, ambientale e professionale, agevolando lo scambio di conoscenze e competenze tra Imprese e tra queste e organismi di ricerca.

Il progetto KEEPCALM si basa sull’utilizzo di teorie, metodi e tecniche derivate dall’impiego della metodologia del Machine Learning con l’obiettivo di prevedere attacchi cibernetici, mettere a sistema il complesso di input derivanti dalle fonti e ottenere l’individuazione di segnali deboli che consentono di anticipare possibili minacce informatiche.

Il progetto è risultato vincitore tra 38 proposte presentate, valutate dalla Commissione nominata dal Comitato di Coordinamento e di Gestione di Cyber 4.0 per la delibera delle graduatorie finali, un risultato raggiunto grazie alla sua piena corrispondenza con gli specifici obiettivi in materia di cybersicurezza che il Competence Center Nazionale aveva indicato come priorità. 

28 settembre 2021