Contenuto della pagina

Sogei al convegno “Sempre più connessi: una sfida quotidiana per proteggere i nostri dati”

La Fortezza Firmafede a Sarzana, ieri giovedì 2 settembre, a partire dalle ore 17:30, ha accolto i partecipanti del convegno “Sempre più connessi: una sfida quotidiana per proteggere i nostri dati”, organizzato dall'associazione culturale “La Cittadella”, col patrocino del Comune di Sarzana e di Regione Liguria.

L’evento,  affronta un tema di grandissima attualità e si è svolto con un dibattito moderato dal giornalista Marco Ludovico de Il Sole 24 Ore, al quale hanno preso parte per Sogei il CEO - Andrea Quacivi e il DPO/CISO - Fabio Lazzini, insieme a Carmine Masiello - Generale di Corpo d'Armata, Sottocapo di Stato Maggiore alla Difesa, Ernesto Maria Ruffini – DG dell'Agenzia delle Entrate, Franco Massi - Segretario generale della Corte dei Conti e Nunzia Ciardi- Direttore del Servizio polizia postale e delle Comunicazioni. Il convegno è stata anche l’occasione per la presentazione del libro “La Sfera pubblica e privata nell'era digitale. Il valore dei nostri dati” di Fabio Lazzini.

Con l’accelerazione digitale cresce esponenzialmente il bisogno di consapevolezza che la sfera della protezione dei dati è una leva strategica per il Paese. Preservare i nostri dati è un fattore culturale che riguarda sia la formazione che la sfera delle competenze, dobbiamo allenarci ogni giorno su questo perché la formazione da sola non basta. Per tale motivo abbiamo realizzato in Sogei, sempre in collaborazione con i nostri Stakeholder, un framework molto complesso di indirizzo, governance e attuazione operativa”, con queste parole, Quacivi ha rappresentato una realtà Sogei impegnata costantemente a sostenere l’evoluzione del modello di gestione e governo della privacy e della cybersecurity.

Questo primo evento dell'associazione culturale “La Cittadella” ha approfondito il rapporto tra la protezione dei dati e le tecnologie, un tema di spessore approfondito dalle prestigiose personalità che hanno partecipato alla tavola rotonda, ponendo al centro la persona e la tutela dei diritti fondamentali e analizzando il cambiamento in corso sul valore dei dati per comprendere il suo legame con l'interesse del singolo rispetto a quello della collettività.

03 settembre 2021