Contenuto della pagina

Sogei aderisce al Manifesto Parole O_Stili

Lunedì 22 marzo, Andrea Quacivi e Rosy Russo, Presidentessa dell’Associazione Parole O_Stili, hanno firmato il Decalogo della “Comunicazione non ostile”.

Il Manifesto della comunicazione non ostile raccoglie Dieci Principi di stile da adottare per combattere il fenomeno dell’odio online affinché la Rete diventi un luogo di scambio reciproco, rispettoso e civile il cui contenuto si declina in sette ambiti: Politica, Pubblica Amministrazione, Aziende, Infanzia, Sport, Scienza e Inclusione.

"#NoidiSogei siamo molto contenti di aderire al Manifesto perché crediamo nei contenuti che state rappresentando, alla forza dei valori positivi cui vi ispirate, alla scuola e ai media. Esperienze come la vostra sono molto significative perché continuamente ci consentono di ripensare e di verificare la coerenza dei nostri comportamenti. Abbiamo aderito alla vostra Associazione perché, oggettivamente questi principi ispirano i nostri comportamenti manageriali e la cultura organizzativa.

L'attenzione deve essere posta su "come comunico", "come mi presento", "come scrivo", sulla capacità di ascolto e di interpretare anche un sentimento che nel digitale traspare poco. Questi sono i valori sui quali concentrare la nostra attenzione e vanno rispettati, curati e allenati.
Siamo consapevoli del valore di questa iniziativa, spero che la nostra adesione possa orientare anche altre aziende pubbliche in termini di azione e di ispirazione
".

Con queste parole Andrea Quacivi ha sottolineato l’importanza del progetto ribadendo l’attenzione che deve essere dedicata alla comunicazione e alla libertà di parola, diritto da proteggere. Aderire al Manifesto significa confermare l’importanza di una comunicazione inclusiva ed essenziale e per consolidare relazioni di valore, chiare e trasparenti, fra Aziende, Clienti e Stakeholder, in ottica di education delle nuove generazioni.

#NoidiSogei siamo fortemente convinti che nel contesto attuale, connotato da una forte spinta al cambiamento, il rafforzamento della consapevolezza sull’importanza di un comportamento etico e socialmente responsabile possa essere giocato anzitutto dalle Imprese, adottando una forma di comunicazione “gentile” come significativo esempio da seguire per la collettività.

24 marzo 2021