Contenuto della pagina

Audizione Sogei in Commissione Anagrafe Tributaria

La Commissione Parlamentare di Vigilanza sull'Anagrafe Tributaria ha svolto questa mattina l'audizione del Presidente di Sogei, Biagio Mazzotta e dell'Amministratore delegato, Andrea Quacivi finalizzata a presentare l'attività dell'Azienda e ad illustrare il funzionamento e l'interconnessione delle banche dati gestite.

Il dott. Mazzotta, nel ringraziare la Commissione per l'invito, ha evidenziato le due caratteristiche distintive dell'Azienda: l'affidabilità dei servizi realizzati per l'Amministrazione economico-finanziaria, e la tempestività nel rispondere ai rapidi cambiamenti informatici e fiscali nei tempi previsti dalla normativa.

E' poi seguito l'intervento di Andrea Quacivi che, dopo aver rivolto ai parlamentari il saluto di tutti i dipendenti, ha svolto un'accurata presentazione dell'Azienda finalizzata a spiegare "cos'è Sogei" e "cosa gestisce" per i Clienti istituzionali. "Sogei - ha affermato - è la piattaforma digitale dell'Amministrazione economico-finanziaria, in grado di offrire soluzioni, competenze e asset, all'interno di un'infrastruttura strategica altamente affidabile".

Tra i temi illustrati nel corso dell'audizione, Quacivi ha voluto anche sottolineare l'importanza del nuovo Piano industriale 2019-2021 che, attraverso la collaborazione e il coinvolgimento attivo dei vari stakeholder, ha l'obiettivo di "rendere più semplice la vita dei cittadini", contribuendo ad una sempre maggiore modernizzazione e digitalizzazione dei processi del Sistema Paese.

Il ruolo centrale di Sogei nel processo di trasformazione digitale del Paese è stato evidenziato da Quacivi in conclusione della sua relazione: "in questo percorso, il nostro desiderio è quello di creare la nuova PA digitale e il nostro motto è "innovarsi per innovare", consapevoli che dobbiamo essere prima noi stessi ad innovarci per poter innovare, al servizio del Paese. Siamo convinti che offriamo al nostro Azionista, e quindi al MEF, una splendida opportunità. Noi siamo a disposizione per operare anche in altri ambiti di intervento e piattaforme. Sicuramente abbiamo capacità, conoscenze e struttura per poter essere chiamati e messi nelle condizioni di poter rispondere efficacemente al servizio del Paese".

L'audizione si conclusa con una breve sessione di domande da parte dei parlamentari della Commissione.

03 aprile 2019