Dichiarazione precompilata

 
immagine rappresentante calcolatrice, monete, computer ecc quanto necessario per la compilazione della dichiarazione dei redditi

La dichiarazione precompilata costituisce un progetto altamente innovativo per la fiscalitÓ, nell'ambito del quale Sogei fornisce supporto all'Agenzia delle Entrate attraverso le proprie infrastrutture e la predisposizione di nuovi ambienti tecnologici appositamente progettati e realizzati.

La norma istitutiva di riferimento del progetto Ŕ il D.Lgs. 21 novembre 2014, n. 175 recante "Semplificazione fiscale e dichiarazione dei redditi precompilata", uno dei primi decreti attuativi della delega fiscale, che ha introdotto, per la prima volta nel sistema fiscale italiano, la dichiarazione dei redditi precompilata.

Le dichiarazioni precompilate sono messe a disposizione dei cittadini, normalmente a partire dal 15 aprile di ogni anno (il 18 aprile nel 2017, a motivo delle festivitÓ pasquali), con tutti i dati conosciuti al Fisco. La platea per il 2017 si rivolgerÓ a circa 20 milioni di cittadini con redditi da lavoro dipendente e a circa 10 milioni di cittadini che utilizzano il modello Redditi. Il contribuente pu˛ optare per l'uno o l'altro modello tramite una semplice funzione che li indirizza verso quello pi¨ adatto in base alle proprie caratteristiche.

Nel 2016 sono state raccolti oltre 500 milioni di documenti sanitari fiscali (scontrini e ricevute), inviati da 260.000 tra strutture e medici, per un totale di oltre 14,6 miliardi di euro. Le novitÓ 2017 riguardano la raccolta delle spese effettuate presso le strutture autorizzate da ASL, Regioni e Comuni, le parafarmacie, gli psicologi, gli ostetriche, gli infermieri, i tecnici sanitari di radiologia medica, gli ottici ed i veterinari.

Il Sistema TS mette a disposizione i dati relativi alle spese sanitarie sostenute. Tali informazioni sono utilizzate ai fini delle precompilazione del corrispondente rigo della dichiarazione sulla base delle modalitÓ tecniche di utilizzo definite da provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle entrate. Sempre sul Sistema TS viene resa disponibile per tutti i cittadini l'applicazione per l'opposizione del diniego al trasferimento dei singoli scontrini/ricevute all'Agenzia delle entrate per il 730 precompilato, secondo quanto concordato con il Garante Privacy.

A partire dall'anno d'imposta 2016, sulla base del decreto del Ministero dell'economia e finanze del 01/12/2016 e del relativo Provvedimento del Direttore dell'agenzia delle entrate del 27 gennaio 2017, Ŕ prevista la trasmissione all'Agenzia delle entrate dei dati relativi alle spese condominiali e ai rimborsi delle spese universitarie, anche tali informazioni sono trattate e inserite nelle dichiarazioni precompilate dei cittadini interessati.

Dal 2 maggio parte la fase due che permette al contribuente di accettare, modificare o integrare la propria dichiarazione e trasmetterla all'Agenzia delle Entrate. 

╚ possibile accedere al sito di assistenza e alla dichiarazione precompilata con smartphone e con tablet anche mediate il collegamento presente nell'app "AgenziaEntrate".