ANPR

 

Cos'è

L'Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR) sostituirà progressivamente le anagrafi dei 7.978 Comuni italiani, diventando il riferimento unico per la Pubblica Amministrazione, le società partecipate e i gestori di servizi pubblici.

Cosa facciamo

Siamo impegnati, per conto del Ministero dell'Interno, nella realizzazione dell'Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR), progetto dell'Agenda Digitale Italiana che rappresenta il tassello principale di una complessa revisione dei sistemi informativi della Pubblica Amministrazione.

L'ANPR è infatti un importante progetto di innovazione che, attraverso l'integrazione dei sistemi informativi pubblici e la semplificazione dei processi amministrativi, è finalizzato a favorire il processo di digitalizzazione della PA e il miglioramento dei servizi a cittadini, imprese e pubbliche amministrazioni, riducendone nel contempo i costi.

Quale banca dati centralizzata che consente di superare le precedenti frammentazioni subentrando progressivamente alle circa 8.000 Anagrafi comunali e all'Anagrafe degli italiani residenti all'estero, l'ANPR rende attuabili altre innovazioni collegate all'identità del cittadino e al suo rapporto con la PA: il Domicilio digitale, l'Anagrafe Nazionale degli Assistiti (ANA), il Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE) e il  Censimento permanente.

L'istituzione  dell'ANPR prevede varie fasi e si perfeziona secondo un progetto che realizza gli interventi sulla base dei provvedimenti normativi emanati dal Ministero dell'Interno.
 
Al progetto partecipano diversi soggetti istituzionali, oltre al Ministero dell'interno, responsabile del progetto, si devono considerare ANCI, Agenzia delle Entrate, Regioni, Commissario straordinario per l'attuazione dell'Agenda Digitale, Agenzia per l'Italia Digitale, Garante per la Privacy, Funzione Pubblica, ISTAT.

Ad oggi, i comuni subentrati in ANPR sono 465.


 
 

Elenchi aggiornati al 13 agosto 2018