Organismi di controllo e vigilanza

 

Collegio sindacale

Il Collegio sindacale viene nominato dall'Assemblea dei soci. Si compone di tre membri effettivi e di due supplenti. I sindaci restano in carica per tre esercizi e sono rieleggibili.  
 
Nello svolgimento del proprio compito il Collegio sindacale vigila sull'osservanza della legge e dello Statuto, sul rispetto dei principi di corretta amministrazione, sull'adeguatezza dell'assetto organizzativo, amministrativo e contabile e sul suo concreto funzionamento.
 
L'attuale Collegio sindacale è stato nominato il 3 agosto 2018.

 

Organismo di Vigilanza

L'Organismo di Vigilanza è nominato dal Consiglio di Amministrazione e vigila sul funzionamento e sull'osservanza del Modello organizzativo di cui al Dlgs 231/2001, fornendo al Consiglio di Amministrazione report sull'attività svolta.

Le previsioni del Modello di organizzazione, gestione e controllo adottato sono in corso di costante aggiornamento, anche in considerazione del sempre maggior ruolo assunto dalla Società quale partner tecnologico dell'Amministrazione finanziaria secondo il modello dello in house providing.

L'Organismo di Vigilanza, nominato il 10 settembre 2018, è stato integrato con un nuovo componente, a partire dal 1° dicembre 2018, in attuazione della delibera del Consiglio di Amministrazione del 21 novembre 2018.

 

Magistrato della Corte dei conti

La Società è soggetta al controllo della Corte dei Conti - Sezione controllo enti - che lo esercita ai sensi dell'art. 100, 2° comma, della Costituzione, secondo le modalità dettate dall'articolo 12 della legge 21 marzo 1958, n. 259, con DPCM 19 giugno 2003, per il tramite del Magistrato Delegato, che a tal fine assiste alla sedute del Consiglio di Amministrazione e del Collegio sindacale. Il controllo ha per oggetto la gestione finanziaria della Società, nell'ottica della tutela del pubblico Erario. L'esito del controllo è annualmente racchiuso in una deliberazione, approvata dalla competente Sezione della Corte dei conti, inviata alle Camere e al Governo. 
 
Attualmente tale controllo è esercitato dal Magistrato delegato titolare, Giovanni Coppola, nominato dal Consiglio di  Presidenza della Corte dei conti nell'adunanza del 5-6 luglio 2016,  nonché dal Magistrato Primo referendario, Barbara Pezzilli, sostituto del delegato, nominata dal Consiglio di Presidenza della Corte dei conti nell'adunanza del 19-20 aprile 2017.

Dirigente Preposto

Il Dirigente Preposto è nominato dal Consiglio di Amministrazione, previo parere obbligatorio del Collegio sindacale, per un periodo non inferiore alla durata in carica del Consiglio stesso e non superiore a sei esercizi.

La Società, in osservanza alle indicazioni dell'Azionista, ha nominato, a partire dall'esercizio 2010, pur non essendovi tenuta a termini della normativa vigente, il Dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari inserendo apposita previsione all'articolo 33 dello Statuto sociale, con le funzioni e le competenze previste all'articolo 154-bis del Testo Unico Finanza (decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58 e successive modificazioni e integrazioni).

Nell'ambito del sistema di controllo interno, il Dirigente Preposto opera con gli altri Organi di controllo e vigilanza, con gli Organi sociali e con le Strutture aziendali interessate secondo le interrelazioni, gli ambiti di operatività e i flussi di reporting definiti nel "Regolamento interno del Dirigente Preposto".

La posizione è attualmente ricoperta da Cristina Barbaranelli (Dirigente aziendale), nominata con deliberazione del Consiglio di Amministrazione in data 27 marzo 2019. In tale adunanza è stata definita la remunerazione, pari a Euro 25.000,00 lordi annui.

Per il curriculum vitae e le dichiarazioni di cui al D.Lgs. n.33/2013 e al D.Lgs.n. 39/2013 si rimanda alla sotto-sezione di livello 1 "Personale" -  sotto-sezione di livello 2 "Titolari di incarichi dirigenziali ".

Società preposta alla revisione legale dei conti

Società di revisione ai sensi dell'art.13 del D.Lgs. 27 gennaio 2010, n. 39: RSM Società di Revisione e Organizzazione Contabile S.p.A., nominata dall'Assemblea degli Azionisti il 2 agosto 2017, per la revisione legale dei conti degli esercizi 2017-2019.

Commissione parlamentare di Vigilanza

In base a specifica previsione di legge opera la Commissione parlamentare di Vigilanza sull'Anagrafe Tributaria, con il compito di esercitare la sorveglianza sull'operato della stessa Anagrafe e di effettuare indagini conoscitive e ricerche sulla gestione dei servizi di accertamento e riscossione dei tributi locali, vigilando altresì sui sistemi informativi ad essi riferibili.