La Commissione bicamerale Anagrafe Tributaria visita Sogei

 
Clicca per ingrandire l'immagine

"Siamo convinti che offriamo al nostro Azionista, e quindi al MEF, una splendida opportunità. Noi siamo a disposizione per operare anche in altri ambiti di intervento e piattaforme. Sicuramente abbiamo capacità, conoscenze e struttura per poter essere chiamati e messi nelle condizioni di poter rispondere efficacemente al servizio del Paese". 

Con queste parole dell'Amministratore delegato Andrea Quacivi si era conclusa il 3 aprile scorso l'audizione di Sogei presso la Commissione parlamentare di vigilanza sull'anagrafe tributaria, e da queste considerazioni si è ripartiti oggi in occasione della visita in Azienda dei parlamentari della Commissione interessati ad approfondire alcuni temi e argomenti esposti durante il primo incontro. 

In particolare, è stato dedicato ampio spazio alla presentazione del Sistema Informativo dell'Anagrafe Immobiliare Integrata, oggetto dell'indagine conoscitiva appena conclusa.

L'incontro si è aperto con il saluto del Direttore dell'Agenzia delle entrate, Antonino Maggiore che ha voluto ringraziare i parlamentari presenti e tutta la Sogei per il supporto e la continua collaborazione nel realizzare sistemi informatici sempre all'avanguardia come quello del catasto, in costante evoluzione e dalle enormi potenzialità. "Sono stati fatti importanti passi avanti in questi anni per migliorare il sistema catastale - ha sottolineato Maggiore - ma ci siamo anche dati dei tempi per arrivare ad un ulteriore, significativo grado di sviluppo e realizzare un sistema più equo". 

Un apprezzamento accolto e ricambiato anche dall'Amministratore delegato Andrea Quacivi, il quale ha ribadito la "completa disponibilità dell'Azienda nel supportare l'Agenzia ed essere fattore propositivo di miglioramento non solo tecnologico".

Dopo una breve presentazione degli ambiti progettuali, Quacivi ha fornito alcuni aggiornamenti in merito al 730 precompilato, la fatturazione elettronica, lo scontrino elettronico, gli ISA e l'Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR), considerata come la "piattaforma del futuro", la dorsale informatica del cittadino, pensata per incorporare altri modelli e applicazioni della vita delle persone (servizi di leva, elettorali, ecc..) e diventare il punto di riferimento unico del "cittadino digitale".

Tra i progetti più importanti, l'Amministratore delegato ha sottolineato alcuni dati significativi: la dichiarazione precompilata ha registrato 3,3 milioni di modelli inviati, con oltre 5,3 milioni di utenti che hanno acceduto all'applicazione e il 15 % di dichiarazioni accettate senza modifiche. La fatturazione elettronica ha registrato al 23 luglio oltre 1 miliardo e 138 mila file ricevuti con il 2,72% di scarto medio. Sempre al 23 luglio, sono stati 10,2 milioni gli scontrini elettronici ricevuti dai sistemi Sogei. 

L'incontro si è poi sviluppato con un'ampia presentazione de "Il Sistema Informativo dell'Anagrafe Immobiliare Integrata", a cura di Maurizio Verginelli (Direttore "Entrate, Riscossione, GdFe DF" di Sogei) e Marco Selleri (Direttore Centrale dei Servizi Catastali, Cartografici e di Pubblicità Immobiliare dell'Agenzia delle entrate). 

Il focus ha riguardato l'infrastruttura tecnologica che gestisce i servizi del catasto, dinamica e aggiornata in tempo reale, un'architettura del sistema performante e scalabile, in grado di operare l'incrocio di dati con assoluta precisione e garantendo il tracciamento delle operazioni e la confidenzialità nell'accesso al dato.

Il SIT (Sistema Integrato del Territorio), infatti, è il sistema informativo del catasto basato su un'architettura di tipo "distribuito" che vede la segmentazione dei dati a livello provinciale e riunisce in un unico servizio le informazioni cartografiche, grafiche e censuarie, del catasto terreni e urbano. Ma il SIT è anche uno strumento in più per la perequazione fiscale e, in tale ambito, importanti vantaggi si otterrebbero con il passaggio alla consistenza espressa in mq catastali (e non più in vani, mq o mc) e il ricalcolo delle tariffe e delle RC degli immobili urbani. In conclusione, molto è stato fatto ma ci sono ancora ampi margini di miglioramento. 

Al termine della presentazione e di una demo dimostrativa, è intervenuto il Presidente della Commissione parlamentare, On. Ugo Parolo affermando che "abbiamo avuto oggi conferma delle positive sensazioni trasmesse da Sogei durante l'audizione e siamo molto confortati da quanto abbiamo potuto ascoltare e dalla qualità del lavoro svolto dall'Azienda insieme all'Agenzia delle entrate. Molte questioni, come il recupero dei dati sugli immobili o i terreni, si potranno superare coinvolgendo direttamente anche i cittadini e dobbiamo lavorare tutti per un unico obiettivo: realizzare il "libretto dell'immobile", un unico punto di riferimento contenente dati qualificati e completi che identificano la singola unità immobiliare".

L'incontro si è concluso con una visita al Data Center.

 

24/07/2019