"Il Design Thinking per innovare i processi della PA" con Sogei, RGS e PoliMI

 

La Sala conferenze del Polo Multifunzionale RGS del Ministero dell'Economia e delle Finanze ha ospitato oggi, a Roma, il convegno "IL DESIGN THINKING PER INNOVARE I PROCESSI DELLA PA", nato dalla collaborazione tra Sogei, Ragioneria Generale dello Stato e Politecnico di Milano .
 
L'evento, indirizzato ai responsabili delle strutture coinvolte nel processo di digitalizzazione della Pubblica Amministrazione e centrato sulla metodologia del Design Thinking, è stata occasione  per illustrare quanto questa metodologia sia conosciuta e diffusa quale strumento di supporto alla gestione del cambiamento nella PA.

In particolare, il Design Thinking è un modello progettuale che utilizza il metodo creativo del design combinato a un approccio fortemente centrato sulle persone, i loro bisogni e le loro aspettative, sviluppando un processo di gruppo.  

Presenti al convegno le pubbliche amministrazioni centrali e le principali istituzioni pubbliche coinvolte nel processo di innovazione digitale in atto nel nostro Paese.
 
Dopo l'apertura dei lavori, a cura del Ragioniere Generale dello Stato, Daniele Franco, e dell'Amministratore delegato di Sogei, Andrea Quacivi,  si è tenuta, per il  Politecnico di Milano, la relazione del Prof. Claudio Dell'Era, Direttore dell'Osservatorio «Design Thinking for Business» LEADIN'Lab - School of Management del Politecnico di Milano, che ha illustrato i diversi approcci all'innovazione del Design Thinking e gli elementi che contraddistinguono questo metodo creativo per la soluzione dei problemi, in cui le persone sono al centro.

Nell'intervento di apertura, il Ragioniere Generale ha affermato la volontà di valorizzare il patrimonio informativo di RGS, rendendo accessibili ai cittadini i dati della finanza pubblica, attraverso lo sviluppo del nuovo Portale Open - BDAP che sarà a breve presentato ufficialmente. Successivamente l'Amministratore delegato di Sogei ha evidenziato come attraverso il Design Thinking sia possibile coinvolgere le persone,  generare empatia e creare qualità negli enti attori del processo di trasformazione digitale, per offrire servizi sempre più utili ai cittadini.

 

10/12/2018