Giustizia

 

Cos'è

Equitalia Giustizia è la società per azioni costituita nel 2008 per la gestione del Fondo Unico Giustizia (FUG), istituito dall'art.61, comma 23, del Decreto-legge n. 143/2008 (convertito dalla legge n. 182/2008) per la razionalizzazione ed ottimizzazione delle risorse derivanti da confische, sequestri, sanzioni penali e amministrative in carico a banche, operatori finanziari e Poste nonché quelle provenienti da sequestri di altre autorità (somme sequestrate dall'Agenzia Dogane e Monopoli e dalla Guardia di finanza).

Equitalia Giustizia effettua, inoltre, le attività esecutive funzionali al Recupero Crediti di Giustizia, cioè alla riscossione delle spese di giustizia e delle pene pecuniarie conseguenti a provvedimenti giudiziari passati in giudicato o diventati definitivi.

Cosa facciamo

Abbiamo realizzato e gestiamo il Sistema informativo di Equitalia giustizia, per dare supporto alle attività di gestione e controllo del Fondo Unico di Giustizia.

A partire dal 21 marzo 2018 gestiamo, inoltre, il "Portale Vendite Pubbliche" (PVP), del Ministero della Giustizia, che provvede alla raccolta di tutti i dati delle vendite relative alle procedure esecutive nazionali.

Fondo Unico di Giustizia (FUG)

Per Equitalia Giustizia gestiamo il Fondo Unico di Giustizia che si articola nei seguenti processi principali:

  • gestione dell'anagrafe delle risorse intestate al FUG;
  • gestione finanziaria e amministrativa dell'intero ciclo di vita delle risorse intestate al FUG;
  • restituzione agli aventi diritto delle risorse dissequestrate;
  • vari versamenti allo Stato, poi riassegnati al Ministero dell'Interno, al Ministero della Giustizia e al bilancio dello Stato.
 

Per Equitalia Giustizia, abbiamo realizzato  JUMBO (JUstice Money BOx) per la gestione dei processi interni, costruito sulla combinazione delle informazioni sulle comunicazioni di sequestro, dissequestro e confisca degli uffici giudiziari o amministrativi, sui flussi informativi trasmessi dagli operatori finanziari (banche, Poste Italiane, SGR, ecc.) e assicurativi, mediante il sistema Entratel dell'Agenzia delle Entrate, sui flussi relativi ai movimenti e ai tassi di interesse dei rapporti intestati FUG, trasmessi dalle banche mediante CBI (Corporate Banking Interbancario), sui flussi F23 provenienti dai sistemi dell'Agenzia delle Entrate - Riscossione. (AdER).

Recupero Crediti di Giustizia

Equitalia Giustizia ha firmato il 23 settembre 2010 una convenzione con il Ministero della Giustizia per l'acquisizione dei dati dei debitori e la quantificazione dei crediti in materia di spese di giustizia.

La Convenzione prevede che il Ministero, pur restando titolare dei crediti in questione, ne trasferisca la gestione a Equitalia Giustizia, la quale provvede alla quantificazione ed alla iscrizione a ruolo dei crediti stessi.

L'accentramento dei processi operativi in Equitalia Giustizia è finalizzato all'efficientamento del settore Giustizia, che, tramite l'ottimizzazione delle risorse e sfruttando le sinergie dei sistemi informativi integrati, persegue l'obiettivo di garantire il miglioramento continuo del servizio.

Con il supporto di sistemi informativi integrati in grado di cooperare tra loro per consentire la gestione e il monitoraggio dell'intero ciclo di vita dei crediti relativi alle spese di giustizia, l'attività realizza i processi di:

  • gestione delle anagrafiche dei debitori;
  • quantificazione del credito maturato a seguito di procedimenti penali e civili;
  • iscrizione a ruolo delle somme quantificate;
  • gestione delle variazioni dei carichi pendenti tramite presidio dei provvedimenti successivi;
  • limitatamente al contributo unificato, notifica dell'invito a pagare e, in caso di inadempimento, iscrizione a ruolo.
 

Portale Vendite Pubbliche

Per il Ministero della Giustizia gestiamo il Portale Vendite Pubbliche (PVP), istituito con decreto legge n. 83/2015, è un sito internet dove vengono raccolti tutti i dati delle vendite relative alle procedure esecutive nazionali;  oggi è pienamente operativo e a disposizione di tribunali, professionisti e creditori, che potranno cominciare ad inserire online gli avvisi di vendita di beni.

Il Portale prevede due tipologie aree di accesso:

  • area riservata ai soggetti legittimati alla pubblicazione degli avvisi di vendita, ai soggetti cui rivolgersi per la visita del bene messo in vendita, ai soggetti che richiedono l'accreditamento per la pubblicazione dell'annuncio di vendita anche sul proprio sito di pubblicità e ai cd battitori d'asta;
  • area pubblica, in cui possono accedere tutti i potenziali acquirenti del bene messo in vendita, per ricercare e visualizzare informazioni relative agli avvisi di vendita pubblicati,  per prendere visione del bene oggetto della vendita, per partecipare all'asta.